Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalita'.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

concerteria blog
Newsletter
Ticket-alert
Agenda teatrale
Buono regalo
Calendario eventi
 

dal


al

Download
Info e punto vendita
White Rabbit Red Rabbit

teatrobellini.it

White Rabbit Red Rabbit
stagione teatrale 17|18

Il teatro Bellini accoglie White Rabbit, Red Rabbit, un esperimento sociale in forma di spettacolo. Per 6 lunedì il pubblico potrà vivere un momento unico, di forte empatia e condivisione: un attore porterà in scena un testo che non ha mai letto, senza regia e senza aver fatto prove. Infatti, solo dopo essere salito sul palco potrà aprire la busta sigillata contenente il copione che dovrà leggere al pubblico. Una sedia, un leggìo e due bicchieri sono gli unici elementi concessi all’interprete che, accettando di partecipare, ha accettato una fidsa si ma armato di ironia e leggerezza e senza aver mai visto lo spettacolo (ai giornalisti si chiede di non svelarne il contenuto e di condividere solo le impressioni percepite) deve arrivare sul palco e iniziare a giocare con il testo, rispettando alcune regole. Il progetto White Rabbit, Red Rabbit è di Nassim Soleimanpour; l’autore iraniano, poichè impossibilitato a lasciare il suo paese per motivi politici, ha creato uno spettacolo che gira il mondo al suo posto, durante il quale gli spettatori si uniscono all’attore di turno per intraprendere, insieme, un viaggio verso l’ignoto, una vertiginosa caduta verso una destinazione sconosciuta dove soltanto il teatro è in grado di condurre. White Rabbit, Red Rabbit attraversa il mondo dal 2011, anno in cui ha debuttato all’Edimburgh Fringe Festival; da allora è stato tradotto in 20 lingue e ha fatto più di mille repliche: da New York a Tokyo, da Città del Messico a San Paolo del Brasile, passando per Francia, Belgio, Svezia, Olanda. Ad oggi, è stato portato in scena da grandi attori: Sinead Cusack, Whoopi Goldberg, Ken Loach e in Italia da Lella Costa e Federica Fracassi, solo per citarne alcuni. Finalmente, quest’esperienza teatrale, unica nel suo genere, arriva a Napoli, al Teatro Bellini, con la complicità degli attori che si sono prestati all’esperimento: seguiranno il coniglio bianco per esplorare, insieme al pubblico, il paese delle meraviglie.

White Rabbit Red Rabbit stabilisce un contatto spiazzante e travolgente tra attrice/attore e pubblico perché l’interprete senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo già sul palco e ne legge il contenuto al pubblico. Una sedia, un tavolo, una bottiglietta d’acqua, gli orpelli concessi. Il qui e ora nella sua massima espressione. Dopo il successo di Enrico Ianniello, Daniele Russo, Iaia Forte, Giovanni Esposito e Giovanni Ludeno, Cristina Donadio sarà l'ultima ad interpretarlo.
Il testo è un veicolo per l’autore, che è iraniano e che vuole condividere una condizione attraverso parola e gioco, ironia e intimità, innescando una reazione a catena estremamente stimolante. Ci sono delle regole da rispettare, per chi accetta la sfida: chi decide di portarlo sulla scena non può averlo visto prima. Deve arrivare sul palco scevro da ogni certezza e iniziare a giocare.

Coniglio Bianco Coniglio Rosso
di Nassim Soleimanpour
con Cristina Donadio
produzione 369gradi in collaborazione con Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini, Aurora Nova
Facebook   Twitter

Napoli 23 aprile 2018 ore 21:00 Piccolo Bellini

Puoi acquistare questa tipologia di spettacolo al telefono con carta di credito chiamando Concerteria. Consegna a domicilio o ritiro presso il botteghino o uno dei nostri punti vendita